Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Bettin insiste: «Fermiamo l’iter per l’impianto di Ecoprogetto»

Fonte: Il Gazzettino del 07-03-2020

È divenuto ormai uno strumento di confronto politico il nuovo termovalorizzatore di Fusina progettato dalla società del Gruppo Veritas Ecoprogetto. Dopo il voto positivo al progetto da parte del Consiglio di Bacino di Venezia Ambiente torna alla carica il presidente della Municipalità di Marghera Gianfranco Bettin, che ribadisce la necessità di «fermare l’iter autorizzativo del nuovo impianto e riaprire il confronto nel merito». A maggior ragione dopo la decisione della maggioranza in Consiglio comunale che giovedì ha rinviato la discussione sulle mozioni presentate sull’argomento. «È la conferma – scrive Bettin – che non si può affidare un progetto del genere a chi non intende formalizzare e mettere nero su bianco prima di approvare il progetto definitivo le osservazioni e le proposte che, pure, a parole, assicura di voler accogliere». Nel mirino ci sono soprattutto Regione e Comune: «Non possiamo fidarci – prosegue Bettin – di chi non si confronta davvero, concretamente, con gli interlocutori del territorio e delle comunità che ci vivono e che da troppo tempo subiscono le conseguenze di impianti di produzione o di smaltimento fortemente impattanti». Veritas, da parte sua, continua a ripetere che l’impianto si limiterà a trattare i rifiuti che non alimenteranno più la centrale Palladio di Fusina, destinata a essere dismessa. Ma Bettin ribatte e chiede di «proseguire sulla via virtuosa che ha portato a ridurre i rifiuti, a chiudere l’inceneritore dei rifiuti solidi urbani, a investire su filiere di recupero e riuso certificate».

Show CommentsClose Comments

Leave a comment

Grazie, l'iscrizione è avvenuta con successo. Controlla la tua mail e clicca sul link per confermarla.