Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Bus e vaporetti, piano anti-caos

Fonte: Il Gazzettino del 06-05-2020

Dopo le proteste del primo giorno di Fase 2, Actv corre ai ripari. Ieri l’azienda ha messo in campo un’ottantina di corse bis: una quarantina di mezzi in laguna e altrettanti in terraferma, dove ieri non si sono registrati disagi particolari almeno a registrare la temperatura dei social. L’azienda di trasporti ha confermato di aver monitorato i flussi cercando di applicare i correttivi possibili alle zone dove si erano registrate le maggiori tensioni e ciò ha portato alcuni benefici.

Dalle isole continuano però ad arrivare segnalazioni di disagi, così come nei collegamenti verso l’ospedale, per la frequenza oraria della linea 5.1-5.2. Alcune testimonianze hanno riportato lamentele di chi è rimasto a terra nel tentativo di raggiungere l’ospedale a causa delle capienze raggiunte. Da Cavallino Treporti, altro punto dolente, ieri il sindaco Roberta Nesto ha indicato all’azienda i nodi da risolvere. «Abbiamo chiesto l’aumento di corse con mezzi idonei e più capienti e di non applicare ai nostri residenti la prenotazione per poter accedere ai mezzi». Per questo è stato deciso di aggiungere dei battelli foranei dalla capienza di 400 posti per le corse delle 6.15, 7.35 e 9.25, confermando le linee attuali.

Show CommentsClose Comments

Leave a comment

Grazie, l'iscrizione è avvenuta con successo. Controlla la tua mail e clicca sul link per confermarla.