Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Dal fotovoltaico alle mascherine La Invent lancia la sfida al mercato

Fonte: Il Gazzettino del 25-03-2020

Dalle energie rinnovabili con i pannelli fotovoltaici, alle mascherine. Una trasformazione (quasi) radicale per la Invent, che le consentirà di produrre qualcosa come 10 milioni di pezzi al mese e di assumere sessanta persone, che si affiancheranno alle altre già in organico che rischiavano la cassa integrazione.  Per far fronte all’emergenza sanitaria e la crescente richiesta di dispositivi sanitari per il contenimento del virus, Invent ha dunque deciso di entrare nel biomedicale, mettendo in campo la sua tecnologia. «Ci siamo subito messi all’opera spiega il titolare Sante Bortoletto convertendo la nostra sede principale di Noventa in un centro di produzione di mascherine chirurgiche capace di realizzare, a regime, circa 10 milioni di pezzi al mese, compatibilmente con il reperimento della materia prima». In cinque giorni l’incredibile trasformazione dell’azienda, che sarà costretta ad assumere personale. «L’orario di lavoro sarà articolato su 24 ore, sette giorni su sette. Questo ci impone non solo di utilizzare tutto il nostro personale, ma di assumere anche altre 60 persone dovendo coprire tre turni di lavoro, ognuno dei quali richiede l’impiego di trenta lavoratori». 

Oltre alla produzione di quelle chirurgiche, l’azienda sperimenterà un nuovo tipo di mascherina. «Abbiamo depositato il brevetto di una super-mascherina dalle caratteristiche uniche continua Bortoletto . I dettagli di questo nuovo prodotto saranno resi noti nei prossimi giorni. Il nostro obiettivo è quello di mettere a punto uno strumento di qualità elevata completo di tutte le omologazioni che possa aiutare a proteggere e a limitare la diffusione del contagio». La nuova produzione soddisferà, al momento, il mercato italiano.  Non smetterà, parallelamente, l’attività per cui è nata Invent, nell’ambito delle energie rinnovabili, vedi i moduli fotovoltaici per installatori, ma anche la tegola fotovoltaica che può essere posizionata sul tetto delle case. «Il mercato ha subito un rallentamento spiega ancora il titolare della Invent , ma non si è fermato. Abbiamo, in particolare, una finestra aperta verso l’Est».

Show CommentsClose Comments

Leave a comment

Grazie, l'iscrizione è avvenuta con successo. Controlla la tua mail e clicca sul link per confermarla.