Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Due miliardi per Venezia Ferrazzi attacca Brugnaro «Sa solo fare la vittima»

Fonte: La Nuova Venezia del 16-07-2020

Sviluppo del Porto, il nuovo collegamento ferroviario con l’aeroporto e il ripristino degli ex-Bivi, nuove piste ciclabili e manutenzioni strade. Sono queste le infrastrutture per le quali – secondo quanto riferisce il senatore del Pd, Andrea Ferrazzi – il Governo ha confermato un pacchetto di investimento che ammonta a quasi 2 miliardi di euro.«Ancora una volta il Governo nazionale finanzia in modo consistente la Città di Venezia – sottolinea il senatore veneziano -, mentre il sindaco Luigi Brugnaro, ingrato, continua a piagnucolare e a dire tutto e il contrario di tutto. Noi invece siamo persone serie che a prescindere dal colore politico della Giunta che governa la città, continuiamo a lavorare per i nostri cittadini». 

«Noi, come abbiamo dimostrato anche con il programma concreto presentato dal Pd per le prossime elezioni comunali, alle chiacchiere e agli slogan noi preferiamo i fatti con i numeri» aggiunge Ferrazzi prima di snocciolare tutti i capitoli di spesa per Venezia confermati dal governo di coalizione che sostiene il premier Giuseppe Conte. I capitoli di spesa e i progetti per Venezia, secondo quanto riferisce il senatore del Pd sono diversi e tutti dotati di finanziamento.Si comincia con i 435 milioni di euro previsti e confermati per il nuovo collegamento ferroviario Dese-Aeroporto Marco Polo, opera per la quale, Ferrazzi ritiene «debbano essere coinvolti adeguatamente i cittadini e prevista la fermata stadio. Il nuovo tracciato, infatti, modifica il precedente e dovrà dunque conformarsi alle richieste del territorio e alla valorizzazione delle aree pubbliche».Un altro consistente capitolo di spesa confermato dal Governo riguarda l’inserimento dell’aeroporto di Venezia (insieme a Milano Malpensa e Roma Fiumicino) per l’espansione della capacità dei terminal per gli hub intercontinentali per un totale (comprensivo dei tre scali) di ben 580 milioni di euro. Seguono gli investimenti di salvaguardia e sviluppo del Porto, con 18 milioni per «l’adeguamento del diaframma nella cassa di colmata del Molo sali; 14,7 milioni per la conservazione architettonica e strutturale dell’edificio B Sali e Tabacchi dell’ex Monopoli di Stato, sempre in zona portuale, e 55,4 milioni per la bonifica e infrastruttura zona area Montessindial di proprietà dell’Autorità Portuale, dove è prevista la realizzazione di un nuovo terminal container con l’arretramento dell’attuale banchina. 

Il capitolo di spesa più consistente riguarda infrastrutturale e tecnologico di Venezia che prevede il ripristino della linea dei Bivi e il collegamento con l’aeroporto con un investimento complessivo di 946,1 milioni di euro.«Per quanto riguarda la linea dei Bivi è stato necessario ripristinarla – precisa Ferrazzi – dopo che Regione Veneto e Comune di Venezia avevano, senza alcuna discussione con la città e con il Consiglio comunale, colpevolmente dirottato fuori dal nostro territorio le risorse già messe a bilancio per una infrastruttura essenziale per togliere dal centro di Mestre il traffico merci su rotaia, liberare la stazione di Mestre, fluidificare il trasposto passeggeri». «L’upgrading infrastrutturale – sottolinea il senatore – riguarda anche la stazione di Mestre, abbandonata dal Comune che ha colpevolmente e inspiegabilmente fatto saltare l’Accordo di programma già pronto per la firma con Regione Veneto, Ferrovie dello Stato e privati, preparato dalla precedente giunta comunale, con voto pressoché unanime del Consiglio comunale di allora, determinando un grave danno alla nostra città». Infine, l’elenco di spesa per Venezia del Governo prevede per lo sviluppo delle ciclovie urbane altri 506.445 di euro nel 2020 e 844.658 euro nel 2021 per «dare impulso alla mobilità dolce e sostenibile, a zero impatto ambientale»; il rinnovo del materiale rotabile del Trasporto pubblico locale «per realizzare un Piano Mobilità Sostenibile» con12.249.660 di euro e altri 13.059.310 di euro per la manutenzione rete viaria. 

Show CommentsClose Comments

Leave a comment

Grazie, l'iscrizione è avvenuta con successo. Controlla la tua mail e clicca sul link per confermarla.