Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Gruppo di lavoro al via sulla stazione Fs c’è l’ok di Marghera

Fonte: La Nuova Venezia del 12-03-2020

La Municipalità di Marghera, riunita ieri sera, in un clima davvero inusuale, ha bocciato con voto della maggioranza di centrosinistra la delibera sulla variazione di bilancio proposta dalla giunta Brugnaro e ha invece approvato la proposta di creazione di un ampio gruppo di lavoro su stazione, via Ulloa, via Piave, contenuta in una proposta del gruppo del Partito Democratico in Comune.«Il gruppo di lavoro è un contributo importante per impostare una vera politica di contrasto e riqualificazione che integri alla necessaria repressione dei fenomeni criminali, soprattutto lo spaccio, politiche di prevenzione e cura – oggi i Serd sono al minimo storico per risorse e personale, senza che il Comune, malgrado la drammatica emergenza eroina, alzi mai la voce con Regione e Asl per ricordarglielo – e politiche di riqualificazione urbana e socioeconomica che la Municipalità propone, con idee precise, da anni e che il Comune ha lasciato soltanto alla iniziativa privata (con esiti depotenziati e a volte controproducenti rispetto al possibile, come in via Ca’ Marcello)», fa sapere il presidente Gianfranco Bettin che si rammarica anche del voto contrario alla proposta dei consiglieri della lista Brugnaro mentre la Lega ha scelto di astenersi, rileva, «visto è stata proprio l’attuale amministrazione a far arrivare in ritardo la delibera presentata già in autunno».L’idea contenuta nella proposta di delibera è quella di accompagnare alla trasformazione urbanistica (area stazione e via Ulloa) politiche concertate tra Comune di Venezia, Questura, Prefettura; Azienda sanitaria; Trenitalia e Grandi Stazioni; Università; categorie del commercio; le due Municipalità; Actv e Vela; Veritas; comunità e associazioni religiose e etniche della zona; mondo della scuola e del volontariato. E su questo la Municipalità di Marghera è pronta a fare la sua parte. Intanto dalla zona di piazzale Giovannacci, vicino a via Ulloa, uno degli ingressi alla stazione, continuano ad arrivare segnalazioni e proteste dei residenti contro la presenza di consumatori di droghe che utilizzano ultimamente spazi pubblici, in orari serali, come androni e sottoscala di palazzi e piazzali di chieste per consumare sostanze.

Show CommentsClose Comments

Leave a comment

Grazie, l'iscrizione è avvenuta con successo. Controlla la tua mail e clicca sul link per confermarla.