Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

«I soldi o ci fermiamo» Le imprese del Consorzio scrivono al ministro

Fonte: La Nuova Venezia del 06-05-2020

L’avevano annunciata qualche giorno fa. Adesso la lettera è stata inviata al ministero delle Infrastrutture, per tramite degli amministratori straordinari del Consorzio Venezia Nuova. Le imprese rimaste nel concessionario della salvaguardia chiedono il rispetto degli impegni contrattuali già presi. E garanzie per il futuro. per la grande opera, ma anche per il destino delle imprese e dei 1500 operai che ci lavorano. «Se non avremo garanzie in tempi brevissimi», annunciano, «l’attività sarò sospesa alla fine di questo mese. Con conseguenze «negative e irreversibili». Sul tavolo ci sono i contratti già firmati in agosto per la manutenzione alle bocche e i test della paratoie. Ma anche, scrivono i rappresentanti delle imprese, le attività del Pia.o Europa, delle bonifiche ambientali, dell’Arsenale. Lettera approvata dal Comitato consultivo del Consorzio, che ha sostituito dopo il commissariamento del 2014 il Consiglio di amministrazione. 

Firmata da Devis Rizzo, Massimo Paganelli, Renzo Rossi, Giovanni Salmistrari, Giacomo Calzolari, Luigi Chiappini.Un vero ultimatum. A cui si aggiunge la «richiesta di danni» per il mancato rispetto dei contratti e degli impegni già firmati. Centinaia di milioni di lavori, con progetti che sono in fase avanzata. Sopravvivenza per le piccole imprese, per anni costrette alle briciole restanti dalla spartizione fra le imprese più grandi. Tira e molla che dura da mesi. Nell’estate scorsa l’accordo con gli amministratori Giuseppe Fiengo e Francesco Ossola. Ma adesso occorre liquidità. «Dobbiamo pagare gli stipendi», dice Devis Rizzo, presidente di Kostruttiva, «e soprattutto avere garanzie per il futuro, a fronte degli impegni che abbiamo preso. La commissaria Spitz ha garantito che i soldi ci sono. Ma noi abbiamo bisogno che il ministero ci dìa una garanzia concreta».Per questo la lettera indirizzata ai commissari del Consorzio Venezia Nuova, che l’hanno in queste ore inoltrata al ministero delle Infrastrutture.

CommentiChiudi Commenti

Lascia un commento

Grazie, l'iscrizione è avvenuta con successo. Controlla la tua mail e clicca sul link per confermarla.