Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Il Comune fa i conti con tutti i buchi prodotti in bilancio dall’emergenza

Fonte: La Nuova Venezia del 17-03-2020

Il Comune inizia a studiare la manovra di bilancio imposta dall’emergenza Coronavirus, che comporterà inevitabilmente consistenti riduzioni di spesa. L’assessore al Bilancio Michele Zuin ha cominciato con i suoi tecnici e anche con i rappresentanti delle società partecipate una ricognizione per cercare di quantificare con esattezza il “buco” che inevitabilmente comporterà nelle casse comunali la chiusura indiscriminata di tutte le attività economiche e il blocco delle presenze turistiche. Destinato, quest’ultimo, a prolungarsi come minimo per qualche mese, fino a quando l’emergenza sanitaria non sarà alle spalle. Anche per questo è difficile in questo momento una quantificazione precisa del danno provocato alle finanze di Ca’ Farsetti dalla situazione attuale, ma “ballano” sicuramente decine e decine di milioni di euro che mancheranno all’appello. Soprattutto, appunto, quelli delle entrate legate ai flussi turistici. A rischio innanzitutto i 36 milioni di euro dell’imposta di soggiorno – con un aumento di 2 milioni rispetto all’anno precedente – che il Comune aveva già inserito nel bilancio di previsione 2020, destinando una parte dei proventi alla riduzione prevista della Tari, la tassa sui rifiuti. La stagione turistica non era ancora entrata nella parte “calda”, ma è evidente che una parte consistente di questa somma non potrà essere a questo punto recuperata anche contando di recuperare almeno dalla stagione estiva. Sono un grosso punto interrogativo anche i 5,5 milioni di euro che Ca’ Farsetti aveva previsto come introito dal contributo di accesso erogato dai turisti giornalieri che non soggiornano a Venezia e che scatterà dal primo luglio, trattandosi oltretutto di un tributo nuovo e non facile da riscuotere.Un’altra voce di entrata che rischia una pesante riduzione è quella degli Ztl bus, 20,5 milioni di euro legati anch’essi alle presenze turistiche con le tariffe richieste ai bus che li trasportano. Ma sono certamente destinati a ridursi pesantemente i 33 milioni e 300 mila euro che il Comune aveva già messo a bilancio come proventi del servizio di trasporto pubblico, di cui ben 22,1 milioni di euro legati al servizio di navigazione, sostenuto soprattutto dai biglietti turistici.L’Actv ha appena attuato una forte riduzione delle corse per mancanza di passeggeri – con l’emergenza virus in corso – ed ha già seri problemi per il suo bilancio 2020, che inevitabilmente si scaricheranno anche su quello dell’Amministrazione sotto forma di minori entrate.Non ci si allontana di molto dalla realtà, ipotizzando che solo da queste voci legate al turismo possano arrivare minori entrate per almeno 30 milioni di euro.

Ma non è finita, perché anche i 95 milioni di euro di entrate previste per l’anno in corso per il Casinò sono ormai un’illusione. Solo per la chiusura di fine febbraio e ora di marzo la casa da gioco registrerà minori entrate per almeno 10 milioni di euro, certamente non recuperabili. Destinata perciò a ridursi fortemente anche la quota di un quarto dei proventi della casa da gioco che normalmente il Comune trattiene per sì in base alla convenzione con la società.Ma che dire anche dei 22 milioni e mezzo di euro che Ca’ Farsetti aveva previsto di introitare per l,’anno in corsi da proventi edilizi e opere di urbanizzazione? Con i cantieri praticamente fermi in città e i lavori interrotti anche questa voce di bilancio è destinata certamente a ridimensionarsi.Ma sono solo alcune delle voci di entrata che potrebbero essere non rispettate. In queste condizioni, il pareggio di bilancio diventa per il Comune un obiettivo non facile da conseguire, se non agendo pesantemente sul fronte della spesa, a meno che non si riescano ad attivare – anche con la collaborazione del Governo – altri canali di entrata straordinari, visto che il bilancio di Ca’ Farsetti “reggeva” perfettamente in vista del 2020 , prima che il ciclone coronavirus arrivasse a spazzare via ogni certezza. Il Comune comunque lavora a predisporre la variazione di bilancio che necessariamente si imporrà. 

Show CommentsClose Comments

Leave a comment

Grazie, l'iscrizione è avvenuta con successo. Controlla la tua mail e clicca sul link per confermarla.