Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

«Impianto ad alta tecnologia e solo per il bacino veneziano»

Fonte: La Nuova Venezia del 17-05-2020

L’impianto che Veritas, attraverso la società controllata Ecoprogetto, ha chiesto di realizzare a Fusina, è stato progettato per recuperare energia dalla combustione di legno non riciclabile o Css (Combustibile solido secondario ricavato dalla lavorazione del rifiuto secco raccolto in provincia di Venezia e nel Comune di Mogliano Veneto) e fanghi da depurazione civile con lo scopo di dare attuazione al programma di economia circolare europeo, in particolare al decarboning, la riduzione dell’uso dei combustibili fossili, non rinnovabili, e quindi di emissioni di CO2. L’inceneritore dunque – dice Veritas – metterebbe Venezia nelle condizioni di accogliere le sfide di tutela ambientale e di modernità che il mondo sta chiedendo per salvaguardare la salute dei cittadini. Veritas ha spiegato, in più di un’occasione rispondendo ai comitati, che si tratta «di un impianto in linea con le migliori tecnologie, rispettoso delle norme e perfino delle disposizioni dell’Istituto superiore di sanità e di Ispra». 

L’impianto – ha fatto sapere la società rispondendo alle critiche – è dimensionato esclusivamente sulla produzione dei rifiuti raccolti nel territorio di Veritas e l’unico scopo della sua apertura è evitare emergenze ambientali legate allo smaltimento dei rifiuti e mantenere stabile la tariffa di smaltimento. Il timore delle associazioni, invece, è che l’inceneritore attiri rifiuti da tutta la Regione. Non solo: per i comitati che hanno manifestato ieri, la diminuzione notevole dei turisti per i prossimi due anni e dunque la conseguente riduzione dei rifiuti da smaltire, non ne giustifica la necessità. Sulla questione dei fanghi da depurazione civile, l’azienda ha spiegato che «la letteratura scientifica (ultimo uno studio americano) dimostra che i Pfas si degradano a temperature inferiori rispetto ai 1. 000 gradi previsti per l’impianto a Fusina». 

Show CommentsClose Comments

Leave a comment

Grazie, l'iscrizione è avvenuta con successo. Controlla la tua mail e clicca sul link per confermarla.