Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

«Impossibile preparare la spiaggia senza una data certa di apertura»

Fonte: La Nuova Venezia del 05-05-2020

«Impossibile preparare la spiaggia senza una data certa di apertura e senza prescrizioni chiare». È unanime la voce che si alza dai litorali di Sottomarina e Isola Verde che attendono lumi su come poter tornare a lavorare. E anche la riunione del G20 di ieri non è riuscita a sciogliere i nodi aperti. Operatori balneari, albergatori, campeggiatori e locatori sono pronti a adeguarsi alle norme di sicurezza del dopo corona, ma all’orizzonte vedono ancora tanta nebbia. «Grave la mancanza di chiarezza del Governo», spiega Leonardo Ranieri, vicepresidente nazionale di Unionmare, «vengono indicate date ipotetiche, dal 18 maggio al primo giugno, che creano solo confusione e aspettative destinate a andare deluse. L’allestimento di una spiaggia, operazione complessa che richiede dai 20 ai 40 giorni, può iniziare solo nel momento in cui vi sono precise indicazioni sulle nuove modalità di fruizione dell’arenile». «Certo abbiamo già delle idee in testa», spiega Fabrizio Boscolo Nale, presidente dei Gebis, «alcune anche molto concrete, ma attendiamo le prescrizioni. Di certo isoleremo le biglietterie, con barriere, distanze e corridoi in sicurezza per chi attende, ci sarà un contingentamento delle persone autorizzate all’ingresso degli stabilimenti; saranno disponibili disinfettati nelle aree comuni che saranno anche periodicamente sanificate. Ombrelloni e cabine saranno sistemati con le distanze previste e modificheremo anche le aree gioco». 

Per tutti la parola d’ordine sarà garantire l’aspetto igienico sanitario.«Un aspetto prioritario da sempre», precisa Giorgio Bellemo, presidente di Ascot, «sicuramente ci serviremo di ditte specializzate e con frequenze superiori. Nei bagni sistemeremo dispenser con sapone igienizzante piuttosto che gel antibatterico, nel caso forniremo anche mascherine e guanti. Riorganizzeremo gli spazi, sia per le aree di tintarella, sia per punti ristoro e giochi. Il personale, soprattutto quello impiegato nel servizio di salvataggio, avrà ulteriore e più precisa formazione. Stiamo anche valutando nuovi sistemi digitali per le prenotazioni, che sono senz’altro una cosa buona e pratica, ma non sono per tutti. Spingeremo in questo senso, come pure per l’uso più massiccio del pagamento elettronico. Facciamo quotidiano brain storming per prepararci, ma attendiamo indicazioni precise da parte degli enti preposti. C’è anche da dire che, in epoca non sospetta, avevano inviato all’amministrazione comunale istanze per realizzare in alcuni stabilimenti nuovi locali wc, docce e spogliatoi più vicino al mare, come adeguamento igienico sanitario dei locali. Se ci avessero risposto, avremmo già anticipato alcune prescrizioni che verranno… Per le postazioni di primo soccorso ci stiamo dotando di termometri a distanza e saturimetri». 

Le sigle di categoria stanno cercando anche di trovare piattaforme comuni per gestire prenotazioni, negli hotel quanto nelle spiagge, per permettere agli ospiti di non fare code. «Stiamo lavorando con le associazioni e con Venice Sands», spiega la presidente del consorzio di promozione ConChioggiaSì, Silvia Vianello, «per mettere a punto tutto ciò che può essere utile, nel momento in cui si ripartirà. Abbiamo bisogno di promuovere la nostra destinazione, Chioggia, il suo mare, la spiaggia, la laguna sud e lo splendido centro storico e sono convinta che questo periodo di immensa depressione possa dare l’impulso a un vero rilancio per la città e di riflesso per tutte le sua attività che traggono vantaggio dal turismo. Il comparto è una risorsa per il lavoro, migliaia di persone sono in stand by e nell’incertezza, la promozione sarà fondamentale per la ripartenza. Noi siamo pronti, ma devono dirci come dobbiamo comportarci. Dal canto nostro stiamo elaborando varie proposte di servizi a supporto dei nostri associati per agevolare il lavoro. È chiaro che non appena avremo le indicazioni dal Governo, ci muoveremo di riflesso».

Show CommentsClose Comments

Leave a comment

Grazie, l'iscrizione è avvenuta con successo. Controlla la tua mail e clicca sul link per confermarla.