Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Pagamenti fatture, maglia nera a Chioggia

Fonte: La Nuova Venezia del 01-07-2020

Nel 2019 in Italia le pubbliche amministrazioni hanno impiegato una media di 48 giorni per i pagamenti che si traducono in un ritardo medio di un solo giorno rispetto ai termini di legge che impongono di chiudere le pratiche di pagamento in 30 giorni, o 60 nel caso della sanità. In provincia di Venezia sono poche le amministrazioni che sforano il tetto dei 48 giorni medi di tempo per pagare una fattura per lavori, servizi, forniture.

LE VENEZIANE
Abbiamo spulciato il rapporto del Ministero dell’Economia e Finanze sul primo trimestre 2020 con dati aggiornati al primo giugno scorso. Ecco che enti come il Comune di Chioggia con 75,5 giorni, quello di San Donà con 54,7 ed enti come la Fondazione Biennale di Venezia con 65,3 hanno tempi di pagamento superiori, mediamente, al dato nazionale per i tempi di pagamento delle fatture. Sforano anche la Cmera di Comercio e l’Ire. Al di sotto troviamo tutti gli altri comprese le due università, Ca’ Foscari e Iuav, il Comune di Venezia e la Fondazione Teatro La Fenice. Stando al dato del Mef, che monitora gli enti, sono stati il Consiglio di bacino Laguna di Venezia e la Città metropolitana in questi primi sei mesi i più veloci a pagare.

I COMUNI
Tra i Comuni siamo andati a cercare i dati di quelli principali. Il primato nei pagamenti ritardati va a Chioggia mentre la performance migliore risulta a Mirano. Ci vogliono mediamente 24,8 giorni a Jesolo e Mira contro i 54 di attesa a San Donà. L’Ulss 3 Serenissima, che per legge avrebbe a disposizione 60 giorni di tempo, riesce a garantire pagamenti in 27 giorni, dice la rilevazione ministeriale.


FATTURE SCADUTE

Altro dati interessante che emerge dal monitoraggio del Mef è quello sulle fatture scadute da oltre 12 mesi. Se il Comune di Venezia ne ha solo tre, per un valore minimo di 126 euro, dall’elenco emerge che l’Ire di Venezia ne ha ben 598 per quasi 2 milioni di euro da pagare da oltre un anno. Ancora l’Aci, Automobil Club di Venezia, ne ha 26 per un valore di oltre 37 mila euro e l’Università Ca’ Foscari ne ha 97 in attesa per un valore di quasi 45 mila euro. L’esposizione della Camera di commercio di Venezia e Rovigo vede 12 fatture non pagate da oltre 12 mesi per un valore di 91 mila euro.

TUTTI VELOCIZZANO

L’andamento dei pagamenti delle Pubbliche amministrazioni, segnala il rapporto del Mef vede però una tendenza a velocizzare i pagamenti. Nel 2019, si diceva, il tempo medio in Italia è stato di 48 giorni, cinque giorni in meno rispetto al 2018. Va anche detto che il trend degli enti veneziani, anche se in alcuni casi superiori al tempo medio nazionale di pagamento, è tutto sommato accettabile rispetto a casi, in particolare del Meridione, dove si arriva ad attendere un pagamento anche per 382 giorni, più di un anno dopo l’emissione della fattura. La classifica nazionale indica 1.900 enti con una media tra i 60 e i 100 giorni; 926 arrivano ai 200 giorni di attesa; 45 ai 300 giorni per pagare.

Show CommentsClose Comments

Leave a comment

Grazie, l'iscrizione è avvenuta con successo. Controlla la tua mail e clicca sul link per confermarla.