Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Quadrante Nord su due ruote

Fonte: Il Gazzettino del 15-06-2020

L’intervento al quadrante Nord è in dirittura d’arrivo e nel frattempo il cantiere delle ciclabili raddoppia con il via ai lavori, in programma per oggi, per la realizzazione della pista di Zelarino sud. Un nuovo tratto che aggiungerà 2,7 chilometri di pista all’attuale rete ciclabile, con un percorso che collegherà via Brendole a via Selvanese, proseguendo su via Castellana e via Tito, toccando diversi punti nevralgici del quartiere e i parcheggi scambiatori.

LA RETE DEI PERCORSI

Il progetto dei due percorsi ciclopedonali (quadrante Nord e quadrante Sud di Zelarino), proposto dall’assessora ai Lavori pubblici Francesca Zaccariozzo, è stato approvato nell’estate 2019 e presentato ai cittadini. I lavori del quadrante Nord, dalla chiesa al Terraglio, sono partiti a gennaio e sono quasi conclusi (si attende per luglio la chiusura del cantiere). E ora, come ha annunciato ieri via Twitter il sindaco Luigi Brugnaro, prende il via la seconda parte dell’intervento che riguarda la parte centrale di Zelarino e il collegamento con la Gazzera, toccando scuole e asili alle zone residenziali dei due quartieri. «Il nuovo percorso collegherà le zone più abitate e frequentate – spiega Francesca Zaccariotto -. Partendo dalla Gazzera verso il centro di Zelarino, la ciclabile percorrerà via Visinoni, via Selvanese e via Tito». In via Selvanese è prevista una diramazione per raggiungere in bicicletta la scuola elementare Parolari (percorrendo via Tominz e via Grigoletti) attraversando il parco del Marzenego (il Parco Zia) grazie anche a una nuova passerella sul fiume. 

LA VIABILITÁ

L’intervento, da un progetto di Insula, è stato finanziato dal Comune con 1.390.000 euro e prevede anche alcuni piccoli ritocchi alla viabilità. In particolare sarà messo in sicurezza, allargandolo e portandolo a doppio senso di marcia, l’accesso alla scuola dell’infanzia Melograno e al nido Gori e la creazione di due nuovi parcheggi, uno a lato strada e un altro in via Selvanese. Infine si prevede di realizzare una passerella prefabbricata in acciaio sul lato ovest per oltrepassare il Rio in sicurezza, dedicata ai cicli e pedoni e raddoppiata la grandezza del parcheggio in via Giacomo Favretto.

ULTIMO TASSELLO

«Questo intervento – conclude l’assessore – completa l’intero progetto di connessioni delle ciclabili e si collega ai 6,8 chilometri di piste che da gennaio stiamo realizzando sul quadrante Nord, con previsione di completamento a luglio. Con questi ulteriori 2,7 chilometri di percorso avremo in tutto 9,5 chilometri di ciclabile che, senza interruzione, porterà dalla Gazzera al Terraglio, in via Marignana. Si tratta di una pista importante e molto attesa che metterà in sicurezza chi si sposta in bici su un’area ampia e molto frequentata». I lavori sul quadrante Sud andranno avanti per circa 10 mesi e si prevede quindi la conclusione dell’intero intervento per la primavera 2021. Su tutti i 9,5 chilometri sarà inoltre prevista l’illuminazione e, dove è necessario, la piantumazione di nuovi alberi. 

LE ALTRE OPERE

L’intervento rientra nel piano dell’amministrazione comunale per la nuova mobilità, Mentre cresce l’interesse per il percorso dell’ex Valsugana (2,4 chilometri dal centro di Asseggiano a via Miranese) chi ama spostarsi in bicicletta attende di poter provare la nuova ciclabile del forte, che è quasi pronta e collegherà via Torino con il compendio storico militare e con la quale dalla sede mestrina di Ca’ Foscari si potrà raggiungere l’area del parco San Giuliano. Il piano complessivo dell’amministrazione per la mobilità alternativa prevede in tutta la terraferma 182 chilometri percorribili in tutta sicurezza in bicicletta, oltre alle mille nuove biciclette con servizio di bike sharing e 400 monopattini. 

Show CommentsClose Comments

Leave a comment

Grazie, l'iscrizione è avvenuta con successo. Controlla la tua mail e clicca sul link per confermarla.