Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Rate dei mutui sospese e linee di credito Banche in soccorso di famiglie e imprese

Fonte: Il Gazzettino del 12-03-2020

Sospensione sulle rate dei mutui, specifiche linee di credito e ammortizzatori sociali mirati. Emergenza economica da Covid-19, scattano le prime iniziative per sostenere le famiglie e le imprese colpite, in maniera diretta o indiretta, da importanti ripercussioni economiche. Saranno sostenute anche le aziende legate al comparto turistico, alle prese con disdette e aperture posticipate a metà maggio. Le sette Bcc del Veneto del Gruppo Cassa Centrale (Banca Prealpi San Biagio, CortinaBanca, RovigoBanca, Centroveneto Bassano Banca, Cassa Rurale e Artigiana di Vestenanova, Banca Alto Vicentino e Bancadria Colli Euganei), interverranno in modo unitario. Ad essere attivata sarà una moratoria integrale (capitale e interessi) sulle rate dei mutui per i 12 mesi successivi alla richiesta, con pari allungamento del piano di ammortamento, per i privati che, in ragione delle limitazioni subite nell’attività lavorativa autonoma svolta o delle limitazioni patite dal datore di lavoro a causa dell’emergenza, subiranno una riduzione transitoria dei flussi reddituali disponibili. Per le imprese che dimostreranno di aver subito un temporaneo sacrificio della loro normale attività per effetto delle limitazioni degli scambi commerciali e dei rapporti di fornitura, sarà avviata una moratoria sulla quota capitale delle rate dei mutui per i 6 mesi. Sarà avviata anche una proroga di 120 giorni degli anticipi import in essere, in caso di mancata ricezione della merce per motivazioni direttamente correlate al coronavirus mentre non mancheranno delle apposite linee di credito di liquidità per le imprese operanti nel settore turistico che abbiano subito un rilevante numero di disdette delle prenotazioni o degli ordinativi.

SOSTEGNO AGLI ARTIGIANI

Ammortizzatori sociali anche per gli artigiani. La Confartigianato Metropolitana Città di Venezia ha già reso operativo il Fondo di solidarietà bilaterale per l’artigianato, uno speciale strumento di sostegno economico alle imprese e ai loro dipendenti che nei giorni dell’emergenza coronavirus hanno visto bruscamente calare gli ordini e il lavoro, che verrà gestito attraverso l’Ente bilaterale artigianato veneto. «Tutte le aziende artigiane spiega il segretario della Confartigianato metropolitana Matteo Masat – sono coinvolte dall’emergenza. L’obiettivo del Fondo è duplice: primo garantire il reddito a chi non lavora, non facendolo gravare sulle aziende già in difficoltà, secondo, evitare la dispersione di professionalità». Attenzione al turismo da parte di UniCredit che interverrà assieme al Consorzio fidi Impresa & Turismo Veneto, potenziando l’accordo già in essere per l’erogazione di finanziamenti fino a 12 mesi. La banca rinuncerà completamente alle commissioni di istruttoria, che risulteranno pertanto azzerate, di ogni nuova pratica, e parallelamente Fidi Impresa & Turismo Veneto ridurrà al 50% tutte le spese inerenti la concessione della garanzia. A proposito di banche e istituti di credito, le segreterie provinciali di Fabi First-Cisl Fisac-Cgil Uilca e Unisin in questa fase invitano la cittadinanza a rispettare le prescrizioni indicate dalle istituzioni per il contenimento del virus, e ad attivare le procedure per la riduzione del numero di utenti, è anche l’Agenzia delle Entrate che ha invitato i contribuenti all’utilizzo dei canali telematici per la richiesta dei servizi.
Infine, la Cisl Funzione pubblica ha scritto al direttore dell’Ulss 3 Dal Ben di sospendere immediatamente tutte le attività non urgenti, differibili e preventive sia negli ospedali che nel territorio.

Show CommentsClose Comments

Leave a comment

Grazie, l'iscrizione è avvenuta con successo. Controlla la tua mail e clicca sul link per confermarla.