Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Rifiuti sul Naviglio del Brenta: «intervenga il Genio Civile»

Fonte: La Nuova di Venezia del 24-02-2020

MIRA. Proteste per le condizioni in cui è ridotto lo spazio acqueo antistante la piazzetta settecentesca nella frazione di Mira Porte. Nei giorni scorsi una associazione di volontariato di Santa Maria di Sala era intervenuta con alcuni giovani armati di rastrelli e sacchi di plastica che hanno ripulito la zona, raccogliendo quintali di rifiuti. «Come è possibile che il Naviglio del Brenta», si chiedono dei residenti a ridosso della piazzetta di Mira Porte, «sia ridotto in queste condizioni. Vergognoso per i residenti e imbarazzante per i turisti. Chiediamo che il Comune intervenga in tempi rapidi per evitare che la situazione di degrado diventi sempre più pesante e l’immagine di Mira ogni giorno peggiori».

Il Comune di Mira da tempo denuncia una pesante situazione dal punto di vista ambientale e di degrado sul Naviglio e chiede l’intervento del Genio Civile e della Regione «È da tempo che chiediamo», spiega l’assessore all’ambiente Maurizio Barberini, «che il Genio Civile contribuisca in modo consistente a pulire le rive e il Naviglio del Brenta, un canale su cui si affacciano gioielli architettonici come le ville del Brenta». —

Show CommentsClose Comments

Leave a comment

Grazie, l'iscrizione è avvenuta con successo. Controlla la tua mail e clicca sul link per confermarla.