Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

“Spegnete la torre di notte”, Hybrid: protestano i residenti

Fonte: Il Gazzettino del 07-03-2020

Altro che paragoni con Times Square, evidentemente non piace a tutti i residenti della zona il grande tabellone luminoso sulla torre Hybrid di via Torino e, a quanto pare, non sono molto gradite nemmeno le feste organizzate sulla terrazza panoramica dell’edificio, che si trova ad 80 metri di altezza, che durante i mesi caldi si protraggono fino a notte fonda, né l’uso che, sempre durante le ore notturne, viene fatto del grande parcheggio sottostante delimitato dalla stessa torre Hybrid e dal vicino supermercato Interspar. Lo si deduce dalle numerose segnalazioni pervenute in questi mesi alla Municipalità di Mestre-Carpenedo che ieri ha approvato a maggioranza (con 12 voti favorevoli e 6 contrari) un ordine del giorno per invitare la Giunta Brugnaro a verificare la tipologia di luminescenza del grande pannello pubblicitario ben visibile dal lato sud della torre, a prevedere la possibilità di spegnerlo durante le ore notturne, controllare l’inquinamento acustico provocato dalle feste in terrazza e l’accesso al parcheggio. 

ASFALTATURE E PARCO

Ma le richieste della Municipalità non riguardano solo ciò che avviene sopra e attorno alla Hybrid tower. I residenti lamentano infatti anche il pessimo stato in cui versano il manto stradale, i marciapiedi, la segnaletica stradale e l’illuminazione pubblica di numerose vie del quartiere tra cui via Aleardi, via Gozzi, corso del Popolo, Rampa Cavalcavia, oltre a via Ca’ Marcello, via Paganello e la stessa via Torino. Sempre ieri la Municipalità di Mestre-Carpenedo ha approvato con gli stessi numeri un ordine del giorno contenente la richiesta alla Giunta di ripristinare l’ uso pubblico dell’area interna del parco di San Giuliano, sequestrata e recintata l’estate scorsa durante i lavori di realizzazione dell’area concerti, lavori che lo stesso ordine del giorno definisce mal eseguiti.  Infine, con il voto di 14 consiglieri su 15, Mestre-Carpenedo chiede alla Giunta e all’assessore competente di collocare un più efficace sistema di barriere a terra che impediscano l’accesso ad un’area interna alla rotonda di San Giuliano situata tra le due opposte fermate del tram. Pur essendo vicina al poco frequentato park di Porta Blu, l’area oggetto della richiesta della Municipalità viene infatti utilizzata come parcheggio abusivo dagli automobilisti che, per raggiungerla, devono compiere una pericolosa manovra in retromarcia in un tratto di strada molto trafficato e pericoloso, davanti alla fermata del tram in direzione Venezia.

Show CommentsClose Comments

Leave a comment

Grazie, l'iscrizione è avvenuta con successo. Controlla la tua mail e clicca sul link per confermarla.