Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Spostare la strada dal Rio Cimetto: si studia l’ipotesi

Fonte: Il Gazzettino del 25-02-2020

 Le seicento firme raccolte dal Comitato del parco hanno ottenuto il risultato sperato. Il Parco fluviale del Marzenego non resterà più solo un disegno colorato sulle mappe, ma prenderà concretamente forma grazie anche all’apertura di un tavolo di confronto con l’amministrazione comunale, avviato ieri in municipio durante i lavori della quinta Commissione consiliare. Decaduto il precedente Accordo di programma tra Regione, Comune, Demanio, Consorzio Acque Risorgive e Società Autostrade, che prevedeva la possibilità di edificare nell’area tra Gazzera e Marzenego, la Variante al Piano degli interventi che sarà adottata dal Consiglio comunale prevede infatti un vincolo di non edificabilità esteso su un’area adiacente al fiume Marzenego compresa tra la tangenziale di Mestre ed il parco Zia di Zelarino. Il progetto include anche un percorso di credito edilizio in base al quale i proprietari dei terreni che rientrano nell’area vincolata del parco potranno ottenere dal Comune di Venezia il permesso di edificare in altre aree esterne escluse dal vincolo. Ma la partita legata al parco fluviale del Marzenego si interseca con quella sulla futura viabilità di collegamento tra la Gazzera e via Castellana, che interessa l’area che affianca la tangenziale di Mestre e che servirà anche a collegare la Castellana con lo snodo della futura stazione Sfmr di via Olimpia. 

Da qui la richiesta avanzata dal Comitato Parco del Marzenego e da alcuni consiglieri comunali di spostare la futura arteria più ad ovest, cioè più vicino alla tangenziale, in modo da preservare l’alveo del vicino Rio Cimetto. Escludendo l’ipotesi di utilizzare l’attuale strada di servizio della Concessioni Autostradali Venete , che per motivi di sicurezza ha sempre dato parere negativo, per meglio tutelare quell’alveo per il comitato non rimarrebbe quindi che la soluzione di allontanare la nuova strada dal rio Cimetto. «In quella zona doveva essere realizzato un albergo, un progetto poi saltato che includeva una viabilità di collegamento che non è più necessaria – spiega il consigliere del Pd Emanuele Rosteghin e questo, insieme con lo spostamento della strada che collegherà la Gazzera con la Castellana, permetterebbe di ridurre notevolmente l’impatto ambientale sul Rio Cimetto». Sara una prossima commissione consiliare a valutare la fattibilità della richiesta del comitato del parco del Marzenego. «Vedremo quali saranno i pareri tecnici ed margini di fattibilità di una variante sottolinea l’assessore Massimiliano De Martin , ma le decisioni sulla viabilità non mettono in discussione la costituzione del Parco che è stato approvato da tutti e che cancella le vecchie cubature» 

Show CommentsClose Comments

Leave a comment

Grazie, l'iscrizione è avvenuta con successo. Controlla la tua mail e clicca sul link per confermarla.