Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Tra Actv e sindacati accordo a un passo

Fonte: La Nuova Venezia del 30-05-2020

Riunione “fiume” ieri nella sede di Avm al Tronchetto per chiudere l’intesa tra azienda, Comune e sindacati per riavviare i servizi di trasporto con l’impiego di tutto il personale della holding della mobilità con il rientro di tutto il personale in Cassa integrazione in queste settimane. «Dovremmo chiudere senza stravolgimenti» è il messaggio che a tarda ora arriva dai sindacalisti al tavolo di trattativa con il direttore generale Giovanni Seno e con la presenza dell’assessore al bilancio Michele Zuin.La discussione è andata avanti a lungo fino a tarda ora ma i segnali sono positivi per una ripresa a pieno personale e a pieno servizio dell’azienda di trasporto veneziana. Ieri circolava anche una bozza di ipotesi di accordo che ne evidenziava il carattere temporaneo, la necessità di salvaguardare la continuità azienda e il servizio “in house”, il mantenimento di piani di investimenti come il rinnovo del parco mezzi, la trasformazione di Lido e Pellestrina in isole dove i mezzi circolano con un sistema totalmente elettrico. Le prossime ore diranno quali sono i contenuti finali di un accordo che tutti vogliono, per garantire il ritorno al lavoro di tutti i lavoratori dell’azienda con un servizio di trasporto adeguato alle necessità di cittadini, lavoratori pendolari. Alcune preliminari modifiche ai trasporti di navigazione scattano da oggi per la linea 1 San Marco-San Zaccaria D per Lido Sme con una corsa ogni 20 minuti al mattino. Stessa frequenza per la linea2 festiva da piazzale Roma a Rialto; per la linea 5.1, la circolare con il Lido via Fondamente Nuove con corse ogni 30 minuti. Corse fino al 2 giugno potenziate su indicazione della centrale operativa per la linea 5.2 da Tre Archi per il Lido con possibilità di corse di rinforzo. 

Ancora da oggi entra in vigore il servizio estivo della rete automobilistica all’isola del Lido con alcune modifiche di percorso alla linea A e la riattivazione delle linee Co. Da quanto si intuisce il piano è in modifica continua visto che Actv e Avm hanno già preannunciato nei prossimi giorni altri annunci di riattivazioni di lineedel servizio di trasporto pubblico. Da lunedì riaprono al pubblico anche alcuni sportelli di Vela per la vendita dei ticket di viaggio: da oggi, infatti, tornano operativi gli sportelli di P.Roma S.Chiara (navigazione); S.Zaccaria Jolanda; Stazione Fs di Mestre; Accademia; Murano e Burano. Da lunedì riaprono gli sportelli Avm di piazzale Roma. Nel frattempo il caso Actv finisce all’attenzione del Senato: la senatrice M5s Orietta Vanin ha infatti presentato una interrogazione parlamentare sul trasporto pubblico veneziano per fare, spiega, «chiarezza sulla riduzione del servizio gestito dalla azienda Actv». Secondo la Vanin la riduzione di corse rappresenta «un’evidente inadempienza contrattuale da parte dell’azienda». La interrogazione p stata inviata ai ministri delle Infrastrutture e dei Trasporti e della Salute chiedendo chiarimenti sula vicenda. La Vanin chiede anche di conoscere quali azioni intende adottare il governo per questa emergenza, «visto che a Venezia in virtù della gestione esclusiva concessa ad Actv, non ci sono alternative di trasporto pubblico locale e i cittadini sono in grandissima difficoltà».

Show CommentsClose Comments

Leave a comment

Grazie, l'iscrizione è avvenuta con successo. Controlla la tua mail e clicca sul link per confermarla.