Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Una pista ciclabile per la Pineta di Jesolo

Fonte: La Voce di Venezia del 24-06-2020

Un tratto di pista ciclabile lungo 4 chilometri, immerso nel verde della Pineta di Jesolo, che collegherà piazza Torino a Cortellazzo, lungo i viali Oriente e Belgio unendo Lido Ovest e Est. Per ora la Giunta ha approvato il progetto di fattibilità tecnico-economica del nuovo percorso ciclopedonale, dopo che lo scorso mese è stato inaugurato il tratto di via M.L. King. L’avvio dei lavori è previsto per il 2021 e dovrebbe essere completato in vista della stagione estiva 2022.

Un tracciato di 4 chilometri

Il tracciato di circa 4 chilometri, una volta completato, consentirà a residenti e ospiti di muoversi sulle due ruote per i circa 15 chilometri di estensione del litorale di Jesolo, dalla foce della Piave vecchia (zona faro) alla foce del Piave.

Lavori in due tranche

La prima fase della progettazione prevede la realizzazione di un percorso su sede propria sul lato monte di viale Oriente con inizio in corrispondenza dei campi da rugby fronte Villaggio Marzotto. Il tracciato si svilupperà quindi fino all’altezza del Malibù Beach Camping Village, dove attraverso via Partecipazio è previsto l’inserimento su viale Belgio, nel cuore della pineta jesolana. La via sarà resa a senso unico così da poter ospitare il percorso, delimitato e protetto sulla sede stradale esistente. La ciclabile si inserirà nuovamente su viale Oriente in prossimità dello Jesolo Family Camping Village per proseguire fino al ponte di Cortellazzo. Per la realizzazione del progetto, dell’importo di 1 milione e 700mila euro, l’amministrazione sta pensando di scorporare l’intervento in due stralci. Il primo, di circa 850 mila eurom da piazza Torino a via Partecipazio ed un secondo, da 500mila, da viale Belgio a Cortellazzo.  «Con l’approvazione del progetto di fattibilità tecnico-economica per la ciclabile della pineta stiamo dando sempre più attuazione al programma dei percorsi ciclopedonali promosso dall’amministrazione e finalizzato allo sviluppo di un turismo e di una mobilità sostenibile. – commenta il vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici Roberto Rugolotto – Il bisogno di queste infrastrutture è dimostrato dal percorso di via M. L. King che, aperto al transito da circa un mese è già molto utilizzato da cittadini e cicloturisti».

 
Show CommentsClose Comments

Leave a comment

Grazie, l'iscrizione è avvenuta con successo. Controlla la tua mail e clicca sul link per confermarla.