Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Veritas replica ai primari «Inceneritore, nessun timore»

Fonte: La Nuova Venezia del 25-03-2020

«Hanno ragione medici e pediatri quando sostengono che l’inquinamento fa male ai neonati, ai bambini e agli adulti. Fanno male anche le polveri ultrasottili, ed è per questo che Veritas sta facendo e farà di tutto per ridurre i rischi per i cittadini, dal punto di vista della salute e da quello ambientale, evitando l’insorgere di emergenze legate allo smaltimento dei rifiuti». È la risposta del gruppo Veritas alla mobilitazione di pediatri e medici veneziani contro l’inceneritore della Ecoprogetto, all’esame della Regione. «Se la commissione Via regionale (nella quale siedono anche medici competenti in materia) darà il proprio benestare, Veritas valorizzerà nelle due linee di combustione già autorizzate le 60.000 tonnellate/anno di Css prodotte dopo il virtuoso trattamento di 155.000 tonnellate di rifiuto secco residuo, raccolte nel territorio metropolitano di Venezia. Sono le stesse quantità che sarebbero state utilizzate da Enel insieme al carbone nella centrale termoelettrica Palladio, impianto che era autorizzato per riceverne 70.000, da oltre 15 anni», precisano da Veritas. «L’impianto per la produzione di Css di Ecoprogetto-Veritas è autorizzato al trattamento di 285.500 tonnellate/anno di rifiuto secco (sempre da oltre 15 anni): l’autorizzazione porta una quantità superiore alla nostra produzione, ma è così per far fronte a improvvise necessità o per far fronte ai picchi stagionali e alle emergenze», precisa la società. E riguardo l’aria, precisa: «La buona notizia è che in 30 anni, a Marghera, le emissioni da camino sono già scese di oltre 19 volte. Sono però rimaste le 60.000 tonnellate di Css prodotte dalla nostra comunità (nonostante sia ogni anno in calo) che devono essere termovalorizzate, soprattutto in questi giorni di Coronavirus, come consiglia l’Istituto superiore di Sanità». —

Show CommentsClose Comments

Leave a comment

Grazie, l'iscrizione è avvenuta con successo. Controlla la tua mail e clicca sul link per confermarla.