Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Via le buche da tutto il centro

Fonte: Il Gazzettino del 23-03-2020

Buche e marciapiedi sconnessi nelle aree pedonali, via agli interventi di sistemazione. La Giunta ha approvato una serie di manutenzioni diffuse nel centro di Mestre che comprenderanno anche opere ad alcuni edifici comunali, per un totale di 350 mila euro.

AREE PEDONALI

Una seduta di Giunta in videoconferenza, quella dei giorni scorsi, per rispettare le disposizioni di legge volte a limitare il diffondersi del virus Covid-19. All’ordine del giorno, su proposta dell’assessora ai Lavori pubblici Francesca Zaccariotto, c’erano due delibere riguardanti i progetti definitivi, e finanziati, mirati a un insieme di sistemazioni che partiranno proprio dalle aree pedonali del centro, compresa piazza Ferretto dove ci sono parecchi punti su cui intervenire, per un valore complessivo di 200 mila euro. «Con questo progetto andiamo ad intervenire direttamente su alcune importanti zone pedonali come piazzetta XXII Marzo, via San Girolamo, piazzetta Alfonso Coin, via Antonio da Mestre, piazzale Luigi Candiani, piazza Ferretto, via San Pio X e altre aree analoghe» spiega Francesca Zaccariotto. Nello specifico, gli operani interverranno con lavori di ripristino delle pavimentazioni in porfido, sistemando le parti non omogenee e le fughe tra i vari elementi. «Si procederà quindi con una successiva integrazione con nuovi cubetti di porfido e la stuccatura delle fughe con materiali resistenti al gelo e disgelo, ed all’abrasione» aggiungono i tecnici dell’assessorato.

MANUTENZIONI

Il secondo pacchetto di interventi riguarda poi un insieme di manutenzioni nelle varie sedi comunali della terraferma al fine di conseguire il buon funzionamento delle componenti edilizie ed impiantistiche. «Un intervento – spiega l’assessore – che andrà ad assicurare, per un periodo di sei mesi, la manutenzione ordinaria, straordinaria o a chiamata su segnalazione di guasto negli edifici di proprietà o in gestione all’amministrazione comunale. Un totale di 150 mila euro per riparazioni e riparazioni di intonaci esterni ed interni, tinteggiature, sistemazioni impianti, pavimentazioni, ed espurghi di pozzi neri.In questo modo – conclude Zaccariotto – continuiamo a prenderci cura della città per rendere il più possibile sicuro e decoroso il nostro territorio e il nostro patrimonio perché i cittadini possano vivere la propria città e goderne al massimo la sua bellezza».

Show CommentsClose Comments

Leave a comment

Grazie, l'iscrizione è avvenuta con successo. Controlla la tua mail e clicca sul link per confermarla.